Saper negoziare e mediare i debiti per uscire dalla crisi

In Italia ci sono 4 milioni di poveri e la causa principale del difficile stato economico deriva dall’accumulo di debiti pregressi. Secondo un’indagine del Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione “Aprile Group Srl”, il motivo di tale accumulo é da ricercare in una sostanziale errata o assente capacità negoziale dei debiti.

“I termini negoziazione, mediazione e conciliazione – spiega Massimo Maria Aprile, presidente del Centro – stanno divenendo sempre più conosciuti nel mondo delle imprese e anche nei privati cittadini. C’é una maggiore consapevolezza di quanto sia fondamentale saper mediare ma in Italia siamo ancora molto in ritardo con comunicazione e incentivi. La stangata della Consulta sulla Mediazione Civile e la assurda capagna denigratoria dell’istituto della mediazione ad opera di una parte dell’avvocatura, ha compromesso una crescita culturale e giuridica del nostro Paese che avrebbbe certamente aiutato molte persone in difficoltà”.

Secondo la stessa indagine del Centro, una buona pratica di negoziazione avrebbe sicuramente salvato un’alta percentuale di imprese e cittadini dalla drammatica situazione di crisi in cui oggi ci troviamo.

Il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione continua nella sua attività di assitenza a cittadini e imprese, accreditata dal Ministero della Giustizia. I professionisti del Centro sono a disposizione in tutta Italia e in particolare nelle sedi centrali di Milano, Roma e Lecce al fine di affiancare l’imprenditore o il cittadino in difficoltà a trovare soluzione ai propri problemi economici di debiti.

Al Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione si paga solo alla riuscita della trattativa, i costi sono assolutamente sostenibili, i tempi di soluzione positiva della controversia sono molto brevi (addirittura meno di un procedimento di mediazione ordinario che ha un tempo massimo di 4 mesi).

 

About Segreteria CNMC