Mediazione e Territorialità: gli Organismi collaborano di più

Gli Organismi di Mediazione sono più propensi ad allearsi e collaborare sinergicamente per superare il “problema” della territorialità. E’ quanto emerge da un’indagine effettuata dal Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione, Aprile Group Srl.

L’introduzione del criterio di territorialità nel deposito di istanze di mediazione nella recente legge 9 agosto 2013 ha suscitato numerose discussioni e preoccupazioni tra i professionisti della mediazione.

Con tale criterio il legislatore ha voluto evitare l’uso strumentale di sedi distanti dal luogo ove si é svolto il fatto, le quali venivano scelte da una parte soprattutto per mettere in difficoltà la controparte. Ma l’introduzione del criterio di territorialità ha in parte complicato le cose. Sono numerosi anche se non elevatissimi – rilevano dal Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione – i casi in cui una parte poco disposta a presentarsi in mediazione eccepisce la territorialità. Sempre secondo l’indagine del Centro, sono principalmente gli avvocati a impuntarsi su tale questione che, invece, pare essere meno fondamentale per le parti.

Per questo diversi organismi, da quanto emerge dall’indagine, hanno superato il problema alleandosi in sinergie. In questo modo un organismo ha potenzialmente sedi in tutta Italia se, oltre alle proprie, si può accordare con altri colleghi.

La territorialità, quindi, non sembra essere più una valida scusante per gli scettici della mediazione o per chi ancora ne tenta il boicottaggio.

Il Centro Nazionale di Mediazione e Conciliazione Aprile Group Srl é attivo in tutta Italia ed é riconosciuto come Organismo di qualità accreditato dal Ministero della Giustizia. Particolarmente esperti i mediazioni legate a controversie bancarie ed economiche, il Centro garantisce un servizio di alta qualità grazie all’impiego di mediatori altamente preparati e formati a gestire i conflitti più complessi.

Il centro ha sedi principali in Milano, Lecce e Roma ed é a disposizione per informazioni senza impegno al numero 800.16.87.45 oppure, per urgenze al 329.7385540. A Milano la sede del Centro é in Via Ponte Seveso 35.